Generali

Che cos’è DTCOIN?

DTCOIN è la prima criptovaluta con un valore che aumenta sempre e non può mai scendere.
DTCOIN è trasferibile da Wallet a Wallet in tempo reale.
Ad oggi è già spendibile in molti negozi tramite la app DT Pay.

Il software DTCOIN è rilasciato con licenza open source?

Non in questa fase di lancio in quanto la facilità di mining oggi, inflazionerebbe DTCOIN creando un eccesso di moneta non proporzionale alla sua diffusione. Il codice open source sarà rilasciato all’80% entro il mese di settembre 2018 per consentire le verifiche attraverso i canali social e siti di riferimento per poi essere rilasciato al 100% entro la fine del 2019 consentendo il mining da casa.

Dove si trova la blockchain di DTCOIN?

In questa fase di gestione centralizzata per il lancio poggia su server in UK.

Che cosa significa DTCOIN?

L’acronimo DT sta per Data, il suo significato indica l’acquisizione di dati, che sono un punto chiave dello sviluppo di DTCOIN.

Come funziona DTCOIN?

DTCOIN è a tutti gli effetti una criptovaluta, ha un codice di crittografia che consente la scambiabilità e la spendibilità secondo le logiche tipiche delle criptovalute, ma con abbattimento dei costi e una maggior stabilità del prezzo grazie al mercato di riferimento nel quale DTCOIN si è inserita per il suo lancio.

Come posso acquistare i DTCOIN?

È possibile acquistare DTCOIN attraverso la DT Community, un programma di distribuzione in network, oppure direttamente sul mercato di riferimento.

Qual è l’exchange con DTCOIN?

Oggi DTCOIN è scambiabile attraverso il Forcedmarketcap ovvero un exchange di nuova concezione che si basa sul principio di capitalizzazione forzata a cicli.

Esiste un acquisto minimo di DTCOIN?

I DTCOIN sono acquistabili a lotti di 20 euro sul mercato oppure attraverso i pack previsti per i membri della DT Community con i quali si opzionano un determinato quantitativo di coin che danno diritto, tramite un processo di delegate POS, al mining oggi effettuato dalla azienda.

I DTCOIN sono trasferibili?

Certo, sono trasferibili da wallet a wallet semplicemente e in sicurezza.

Ci sono commissioni di rete quando si trasferiscono i DTCOIN?

No, i trasferimenti da wallet a wallet sono gratuiti finchè il mining sarà centralizzato; con l’implementazione del mining POW prevista per la fine del 2019 avranno un costo fee di rete pari all’0,5%.

In quanto tempo ricevo i DTCOIN dopo una transazione?

Il tempo previsto alle condizioni attuali è inferiore ad 1 secondo

DTCOIN è realmente utilizzato dalle persone?

La community è molto giovane e in costante quotidiana crescita; Nel mese di giugno 2018 è stata avviata la app DT Pay che permette di spendere DTCOIN nei negozi convenzionati.
Per gli utilizzatori ci sarà anche un vantaggio in termini di prezzo se pagano in DTCOIN.

Quanto è difficile effettuare un pagamento in DTCOIN?

Attraverso l’uso di un QR code si può effettuare il pagamento o il trasferimento tramite la applicazione dedicata in pochi istanti utilizzando la fotocamera del proprio cellulare oppure tramite il cut and copy del wallet di destinazione sul proprio pc.

Quali sono i vantaggi di DTCOIN?

DTCOIN si distingue per stabilità, prevedibilità del prezzo, scambiabilità e spendibilità. DTCOIN infatti nasce per essere utilizzata concretamente e quotidianamente e per consolidare la sua circolazione.

Perché le persone si fidano di DTCOIN?

Perchè si distingue dalle ordinarie criptovalute soggette a forte volatilità e ampie oscillazioni di valore.

Posso guadagnare denaro con DTCOIN?

Attraverso la DT Community puoi costruire un team di distribuzione percependo provvigioni secondo un piano compensi meritocratico al 100%. Puoi ovviamente anche puntare sulla crescita del suo valore nel mercato di riferimento per ottenere un profitto derivante dall’acquisto e rivendita nel mercato.

DTCOIN è anonimo?

Tutti i wallet e le relative transazioni sono crittografate con hash a 90 caratteri alfanumerico. Questo rende la transazione totalmente anonima e sicura.

Che cosa succede se vengono persi DTCOIN?

In un sistema centralizzato come DTCOIN è estremamente improbabile la perdita di DTCOIN.

DTCOIN potrà arrivare ad essere uno dei maggiori sistemi di pagamento

La stabilità di prezzo e la sua crescita forzata grazie al mercato FMC fanno si che DTCoin sia la prima critpovaluta effettivamente utilizzabile come sistema di pagamento in quanto chi la accetta o riceve, non è esposto alle oscillazioni di valutazione tipiche dei mercati ordinari con il conseguente rischio di perdite sulle vendite.

Legale

DTCOIN è legale?

Ad oggi non esiste una regolamentazione quindi tutte le criptovalute sono legali nel momento in cui sono accettate e scambiate.

DTCOIN è utile per attività illegali?

Anche se non è obbligatorio, l’azienda che distribuisce DTCOIN ha deciso di profilare tutti i possessori con le modalità KYC acquisendo documento di identità e prova di residenza e consentendo l’apertura di un solo wallet per nominativo. I documenti, conservati in modo sicuro presso i server aziendali, possono essere visionati solo su richiesta delle autorità giudiziarie. Questo perchè DTCOIN vuole contrastare l’utilizzo illecito delle monete virtuali

DTCOIN può essere regolamentata?

Certamente con il KYC abbiamo più possibilità di rientrare nella eventuale regolamentazione futura rispetto ad altre in quanto lo scopo della normativa sarà senza dubbio la lotta al riciclaggio di denaro.

Per quanto riguarda DTCOIN e le tasse?

Varia a seconda delle normative locali. In Italia recentemente l’agenzia delle entrate ha chiarito che vanno indicati nella dichiarazione dei redditi nel quadro RW il possesso di criptovalute se la giacenza media è superiore a 51 mila euro nell’anno solare e vanno tassate al 26% le plusvalenze al momento della loro vendita (ovvero si pagano le tasse solo sul valore venduto al netto del costo di acquisto).

Per quanto riguarda DTCOIN e la protezione del consumatore?

Sicuramente la comunicazione aziendale è estremamente prudenziale e non aggressiva; nei documenti ufficiali si invita il risparmiatore ad acquistare solo per il valore che non rappresenta in nessun caso un rischio economico per il proprio nucleo familiare.

Economia

DTCOIN è un sistema ponzi?

Un sistema ponzi è un sistema piramidale che prevede remunerazione di rendite finanziarie o interessi la cui fonte sono le quote di adesione sottoscritte dai nuovi sottoscrittori. In una criptovaluta scambiata in un mercato in cui le persone possono effettuare liberamente acquisti e vendite e il corrispettivo è determinato dalla differenza tra prezzo di vendita e costo di acquisto non può essere applicabile il concetto di schema ponzi. Tanti hanno tentato di screditare lo stesso bitcoin riconducendolo ad uno schema ponzi poiché al crescere del valore, secondo i diffamatori, diventa necessario un maggior numero di persone per soddisfare il profitto del venditore. In realtà non è così in quanto al crescere del valore il corrispettivo della vendita è riconosciuto semplicemente da un compratore disposto a pagare il prezzo raggiunto dal coin.

DTCOIN non avvantaggia ingiustamente i primi che lo hanno adottato?

Chi ha acquistato per primo le azioni della Apple o di Amazon è stato ingiustamente avvantaggiato? No. È solamente il giusto riconoscimento per chi ha dato fiducia all’origine della azienda quando il valore della singola azione era ovviamente molto più basso dell’attuale valore.

La quantità limitata del DTCOIN non costituirà una limitazione?

No, anzi. La quantità limitata è necessaria per non inflazionare la moneta con nuove emissioni e la scarsità sul mercato contribuisce a far crescere il valore se continua ad esserci domanda.

La speculazione e la volatilità non sono un problema per DTCOIN?

Nel mercato ciclico a capitalizzazione forzata non si ha effetto di volatilità in quanto la variabile non è la perdita di valore nel caso in cui ci sia un eccesso di vendite bensì una minor facilità a vendere e quindi eventualmente una maggiore attesa (quindi la variabile è il tempo e non il prezzo). Relativamente alla speculazione, DTCOIN nasce per essere una moneta con andamento prevedibile e per questo adatta agli scambi e alla spendibilità; oggi ci sono utenti che sfruttano il mercato per effettuare operazioni di trading quotidiano a fine speculativo solo perché non hanno compreso la logica dei cicli. Non serve fare trading: semplicemente aspettando si può ottenere lo stesso risultato. Infatti il principio di base su cui si fonda DTCOIN è “compra prima che puoi, vendi più tardi che puoi”. Questo perchè in un mercato a capitalizzazione forzata il prezzo è governato in crescita dagli acquisti e non si deprezza con le vendite, quindi il prezzo che si paga in acquisto sarà sempre il miglior prezzo e più il coin si mantiene in portafoglio più sarà alto il profitto derivante dalla sua rivendita.

Cosa succede se qualcuno compra tutti i DTCOIN esistenti?

In una moneta scambiata in un mercato ordinario il valore può essere influenzato dalle “balene” ovvero da gruppi di investitori che acquistano ingenti somme per far crescere il valore trascinando le masse nella euforia dell’incremento prezzo per poi vendere contabilizzando un enorme profitto e facendo ricadere sulle masse il problema del calo prezzo derivante da ingenti vendite. Nel mercato di riferimento del DTCoin, invece, una balena che acquista ingenti quantità di DTCoin ne fa salire il prezzo e nel momento in cui dovesse vendere sarà la balena stessa soggetta alla variabile temporale di attesa ma non determinerebbe un calo del prezzo.

Che cosa succede se qualcuno crea una criptovaluta migliore?

In realtà non è questione di moneta migliore o peggiore ma di quanto la gente ripone fiducia nella moneta e la utilizza.

Come sono creati i DTCOIN?

Attraverso un processo di mining centralizzato con tecnologia POS.

Perché i DTCOIN hanno valore?

Il valore è determinato dal mercato: ogni coin ha un determinato valore perché c’è qualcuno disposto a pagare quel dato prezzo per averlo.

Cosa determina il prezzo dei DTCOIN?

Il prezzo è determinati dagli acquisti sul mercato e da tutti i servizi che DTCOIN ha creato e sta creando.
Vedi Il White paper per maggiori dettagli.

I DTCOIN possono perdere il proprio valore?

Il mercato in cui oggi DTCOIN è scambiato è un mercato ciclico a capitalizzazione forzata ovvero il prezzo è determinato in base agli acquisti e non diminuisce in proporzione alle vendite. La facilità o meno di vendere dipende dai volumi in acquisto sul mercato.

DTCOIN è una bolla?

In realtà il concetto di bolla non è propriamente applicabile alle criptovalute: si può parlare di bolla nel caso di titoli azionari in cui la quotazione è estremamente superiore al valore degli assett aziendali. Nel caso di criptovalute, non c’è di base un valore effettivo di asset e il valore è relativo al prezzo che gli acquirenti sono disposti a pagare sul mercato.

Transazione

Quale sarà il costo della transazione?

Fino a tutto il 2019 i trasferimenti da wallet a wallet non hanno costi di rete. Dal 2019 parte del mining sarà POW e pertanto si prevede un costo fee dello 0.5%

Che cosa succede se ricevo un DTCOIN quando il computer è spento?

I wallet sono on line in cloud quindi ricevi anche a pc spento. Quando ti colleghi il sistema aggiorna.

Quanto veloce è una transazione?

I tempi di transazione sono inferiori al secondo.

Minare Mining

Come posso minare i DTCOIN?

Da settembre sarà possibile minare POS con delega alla azienda o in proprio; dal 2019 anche con POW e con nuova tecnologia che stiamo adottando

Come funziona il mining DTCOIN?

Con tecnologia POS per cui ad un maggior numero di coin in portafoglio corrisponde maggior possibilità di mining.

Sicurezza

DTCOIN è sicuro?

Adottiamo le migliori tecnologie per l’autenticazione e una server farm estremamente affidabile e consolidata.

DTCOIN è mai stato attaccato da hacker in passato?

Ci hanno provato più volte ma i tentativi sono stati sventati. L’unico tentativo che ha portato al trasferimento di coin è stato immediatamente riconosciuto e sventato e i coin riassegnati ai wallet di partenza. Questo è possibile proprio grazie al fatto che la gestione oggi è centralizzata.

DTCOIN è vulnerabile ai computer quantistico?

Non è possibile rispondere a questa domanda in quanto non è possibile fare dei test: il primo computer quantistico è stato messo on line da IBM nel 2016 in cloud e il secondo è attualmente in fase di test da parte di Google. Non risultano essercene altri al mondo. Per cui è come chiedere se siamo vulnerabili all’attacco di alieni: non possiamo saperlo finchè non invaderanno il pianeta.